torna indietrosillabario della natura

lo spettacolo/installazione di Lorenza Zambon
musica di Carlo Actis Dato, eseguita dal vivo dall’autore
  • Note sullo spazio


Più una partitura che una drammaturgia, addirittura un programma di concerto: una traccia mutevole di racconti, frammenti, musica e sguardi. Un unico tema: la meraviglia, la grande meraviglia che ci coglie, e ci accoglie, in natura. Dal micro al macro, dal sentiero delle formiche alla danza dei pioppi, da ammiro il muschio alla grande foresta, dal cantico dei semi allo sconfinato Oceano. Un nuovo passo sul lungo sentiero del teatro della natura di Lorenza Zambon

Un grande musicista e un’attrice giardiniera in un fertile incontro. Contributi di autori diversi, poeti e scienziati, Jealuddin Rumi, Matteo Meschiari, Fritjof Capra, Antonio Catalano, Lorenza Zambon … Diversi toni, diversi sguardi, consonanze profonde.

Un sentimento forte. Per la vita, per il pianeta. Uno spettacolo rigenerante.